Archivio | S/S RSS feed for this section

S/S 2014 in modalità revival

10 Mar

Dopo settimane finalmente la pioggia ha smesso di cadere e io sono già in modalità primavera, ma ovviamente, come ogni donna che si rispetti, aprendo l’armadio per fare il cambio di stagione il primo mio pensiero è stato: “Non ho niente da mettere!!”. Superata la crisi di panico ho iniziato a dare un’occhiata alle maggiori riviste di moda per capire cosa mi piaceva e cosa avrei dovuto comprare e ho scoperto che forse non tutto quello che ho nell’armadio è da accantonare, così prima di rendervi partecipi del mio shopping primaverile, ho deciso di mostrarvi come recuperare vecchi capi o accessori che potreste aver dimenticato di avere e che andranno di moda questa primavera, perché si sà, alla fine è un circolo vizioso e prima o poi “tutto torna”.

Era il 2000 (o anche prima, non ricordo), facevo le medie e praticamente indossavo solo jeans (se ve lo state chiedendo no, non ci entro più dentro purtroppo) e da vera seguace del “tutto coordinato” indossavo anche giubbottini di jeans, chiari, scuri, colorati e chi più ne ha più ne metta. Uno dei must di questa primavera/estate è il denim quindi, perché non riesumare qualche giubbotto, che stranamente mi va ancora, e indossarlo!? (magari non in coordinato con i jenas, non è più di moda).

wpid-20140222_151633.jpg

wpid-20140222_151646.jpg

Passiamo al 2003, periodo di saldi estivi e io compro un completo top e gonna di camoscio, sempre per la regola del “tutto coordinato” mi cade l’occhio su una borsa di camoscio con le frange e io questa borsa l’ho conservata certa che prima poi sarebbe tornata di moda: per chi non lo sapesse quest’anno va così, frange per tutti come se piovesse!!

wpid-20140222_151851.jpg

Terzo e ultimo recupero, i pois: in realtà non sono una fanatica né di righe né di pois, qui la regola del “tutto coordinato” viene soppiantata da quella del “troppo stroppia”, però nel 2007 mi ero fissata che volevo un paio di scarpe blu con i pois bianchi, alla fine ho travato dei sandali che, lo ammetto, da allora ogni estate indosso almeno una volta e quest’estate mi sa che me li vedrete ai piedi spesso.

wpid-20140222_150158.jpg

Ora tutto questo per dirvi primo che non tutto è da buttare quando non si usa, potrebbe sempre tornarvi utile e secondo che evitando di (ri)comprare cose che avete già ma non ricordavate di avere vi ritroverete con più budget per acquistare ciò che vi serve, io per esempio penso che farò un pensierino su un chiodo che ho visto da Zara 😉
E per darvi un’idea del risparmio che deriva dal recuperare, vi elenco, a titolo d’esempio, i prezzi di capi simili a quelli citati qui sopra, che ho trovato in giro per la rete e su alcune riviste:
giubbotto di jeans: dai 100€ ai 200€, più o meno quelli della Levi’s si aggirano su queste cifre
borsa con le frange: dai 50€ ai 100€, ma ne ho trovata una di Valentino Garavani che costa 1100€ o.O
scarpe a pois con tacco: dai 100€ ai 300€ firmate Hogan (ma ho la sensazione che ce ne siano anche di più costose)

E voi avete qualcosa nascosto in fondo all’armadio che avete intenzione di riesumare e reinventare!?

Annunci