Riflessioni di inizio novembre

1 Nov

Ieri era il primo novembre e, oltre al fatto che non si lavora, come almeno due famiglie su tre sono solite fare in questo giorno, anche io ho partecipato al rito del “giro per i cimiteri”; il 31 ottobre, invece, grandi festeggiamenti di Halloween con piccoli e grandi a fare “trick or treat!?” o “dolcetto o scherzetto!?” se preferite. Bene, in questi due giorni sono arrivata ad un po’ di conclusioni:

  • sì ok, il rosa confetto è di moda, sì ok lo può indossare chiunque (o forse no…)  ma vi prego, non gonna, giacca, sottogiacca e borsa tutti di questo colore; si chiama rosa confetto ma non per forza bisogna cercare di assomigliare ad un confetto mal incartato
  • se non sei un fioraio e vuoi andare al mercato dei fiori fuori dall’orario di apertura al pubblico puoi cercare di mimetizzarti quanto vuoi, puoi cercare di conoscere tutti i nomi latini dei fiori che ti interessano, puoi fingerti un esperto, ma quando andrai alla cassa e guardandoti con aria perplessa ti chiederanno “ce l’ha la tessera!?” capirai di non essere stato abbastanza bravo; è inutile, i vivaisti all’ingrosso sono peggio dei cani da tartufi, fiutano un estraneo appena mette piede nel loro territorio 😉
  • se ti aspetta una settimana intensa, piena di cose da fare e uscite serali a cui non puoi mancare hai il 99% di possibilità di farti male il giorno prima dell’inzio del “delirio” ma non ti farai male in un posto qualunque, no, sicuramente saranno caviglia, piede o dito del piede sinistro; perché sinistro!? Semplice perché è il piede della frizione, quello che devi usare ogni due secondi se guidi in una città piena di code e di semafori. Io in questo caso è una settimana che ho un crampo perenne sotto il piede sinistro, no ma che problema c’è, devo solo fare 25 km tutti i giorni e poi attraversare Torino da una parte all’altra -.-“
  • c’è chi per Halloween, carnevale e feste varie ha il costume adatto a lui, lo guardi e sai esattamente da chi o da cosa si vestirà,  perché ce l’ha nel DNA, e altri che anche se ci pensano per mesi e studiano ogni particolare nel minimo dettaglio sembreranno sempre usciti da un film dell’orrore da quattro soldi; alcuni invece non hanno neanche bisogno di travestirsi, sono spaventosi così come sono
  • la maggior parte delle persone che frequentano i cimiteri l’1 e il 2 novembre ci vanno per commentare i fiori scelti da amici e parenti e soprattutto per fare relazioni sociali, ma a questo punto non sarebbe meglio trovarsi in un bar!?
Annunci

3 Risposte to “Riflessioni di inizio novembre”

  1. Mr.Loto 2 novembre 2013 a 3:15 pm #

    Il tuo post mi ha fatto sorridere; ottime riflessioni! 🙂

    Mi piace

  2. Alis 2 novembre 2013 a 1:11 pm #

    Ciao!
    Adoro il tuo blog e questo post è scritto veramente bene!

    Ti chiedo un favore, metti mi piace a questa foto
    HALLOWEEN PHOTO

    Grazie di cuore

    Baby what’s up?!| My blog
    Baby what’s up?!| Facebook Page

    Alis

    Mi piace

    • susygiordi 2 novembre 2013 a 2:18 pm #

      Ciao!! Grazie per i complimenti 🙂 fanno sempre piacere!!

      “mi piace” sulla foto fatto, bello il costume 😉

      Mi piace

I commenti sono chiusi.