Nail care & nail polish care

22 Set

L’estate, ahimè, è finita, sta artivando l’autunno e con l’arrivo della nuova stagione arrivano anche le nuove tendenze in fatto di nail polish (presto un nuovo post sui colori cult della stagione A/W 2013-2014).

Ma l’uso di uno smalto colorato vuole prima di tutto che le unghie siano ben curate, quindi, oltre a fare manicure e pedicure periodicamente, è necessario utilizzare la base giusta prima di applicare lo smalto da noi scelto. E qui la cosa si complica, perché di base non ne esiste solo una, ce ne sono un bel po’ da scegliere a seconda delle nostre necessità:

  • se le nostre unghie non hanno grossi problemi possiamo usare una base normale, senza funzioni particolari; io consiglio quella della Rimmel, oppure, se volete spendere meno, anche quella della Essence è molto valida;

  • se avete bisogno di rinforzare le unghie, perché si rompono facilmente o si sfaldano (specialmente nelle mezze stagioni), è bene usare una base indurente; io ora uso quella della Essence, mentre prima usavo quella della Rimmel che non andava male, ma facendo un confronto qualità/prezzo, quella la prima è migliore; in passato ho provato anche quella della Mavala ma con scarsi risultati: al posto di indurirsi l’unghia si sfaldava ancora di più. Una piccola osservazione sulle basi indurenti è di dovere: è sempre meglio alternare questo tipo di smalto con un’altra base in quanto utilizzando sempre lo stesso si rischia di ottenere l’effetto contrario facendo diventare l’unghia ancora più fragile;

  • in caso le vostre unghie tendano ad ingiallirsi, potete usare una base antigiallo: di solito queste basi sono di colore bianco, a differenza di quelle sopracitate che sono trasparenti, e contengono delle particelle di colore blu (praticamente invisibili) che servono per neutralizzare il giallo dell’unghia; io mi sono “affezionata” a quella della Pupa, altre mie amiche invece usano quella della Kiko. Consiglio di usare questa base quando si vuole fare la french manicure (in quanto solo la parte superiore dell’unghia viene coperta dallo smalto bianco) e soprattutto quando si va in vacanza in posti di mare e in particolar modo sui piedi, perché la sabbia tende a sporcare e a far ingiallire le unghie;

  • se la superficie delle unghie non è particolarmente liscia una base che si può usare è quella levigante: anche questa colorata, rosa o bianca, ha una consistenza che permette di andare a “riempire” le imperfezioni dell’unghia; anche in questo caso io uso quella della Pupa e l’ ho scelta rosa per dare un colore più naturale all’unghia.

In generale, come ho già scritto prima, sopra alla base viene applicato uno smalto colorato, ma non è obbligatorio: se non siete amanti dei colori è comunque sempre utile applicare una base prima di utilizzare il top coat trasparente; in questo caso però,  vi consiglio di stendere due mani di base.

Immagine

Finora ho paralato solo di nail care, però anche gli smalti in sè vanno tenuti con cura, altrimenti si rovinano in fretta, vengono duri e non possiamo più usarli. Ecco, quindi di seguito qualche consiglio per allungare la vita ai nostri cari nail polish:

  • quando lo smalto inizia ad essere più difficile da stendere potete diluirlo con qualche goccia di diluente per unghie: per quello della Kiko, ad esempio, si possono usare dalle 2 alle 6 gocce a seconda dello stato dello smalto; attenzione, non usate mai il solvente per unghie come diluente perché, anche se efficacie nel rendere lo smalto più fluido, può causare lo sfaldamento e la rottura delle unghie;

  • un altro trucchetto per evitare che lo smalto si indurisca è quello di agitarlo almeno una volta a settimana, io ad esempio, quando scelgo quale colore usare ne approfitto per controllare lo stato di tutti i miei nail polish e li agito; non tutti i marchi, però inseriscono all’interno del boccetto le sferette di metallo utili quando si agita lo smalto, e allora come fare quando queste mancano!? Semplice, prendetele dagli smalti vecchi che state per buttare, pulitele con un po’ di solvente, poi sciacquate con acqua e detersivo, asciugate e inseritele in quegli smalti che vi sembra stiano diventando più duri (una sferetta per smalto dovrebbe bastare);

  • ultima accortezza è quella di tenere tutti i nostri nail polish al riparo dalla luce, in quando potrebbero cambiare colore e indurirsi.

Annunci